BIOGRAFIA

Mi è doveroso condividere con tutti coloro che mi seguono il mio percorso di vita. Sono nato nell’ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto, nell’ormai lontano 1978 e precisamente il 20 del mese di novembre, ergo sono uno scorpione! Sono cresciuto nella ridente “Città dei vivai”, almeno questo era il mio paesello sino agli anni 90. Mazzarrà Sant’Andrea, per circa 300 anni ha vantato la nomea di essere “Culla del vivaismo agrumicolo” nazionale ed è un piccolo Comune della Provincia di Messina ospitante circa 1600 persone. L’attività principale ancora oggi è il vivaismo agrumicolo, attività che anche i miei nonni hanno svolto per tutta la loro vita. Una collina, baciata dal sole cocente dodici mesi all’anno e incorniciata nell’azzurro cielo, che mi ha visto dal maggio 2007 al settembre 2015 impegnato attivamente a livello sociale, culturale e politico. La mia prima formazione culturale è avvenuta nella Scuola Elementare di Mazzarrà Sant’Andrea, sotto la guida della maestra Tina Spanò e poi a seguire presso le Scuole Medie con la presenza della professoressa Maria Leonti. Il periodo della mia adolescenza si è svolto a Castroreale, presso l’Istituto Magistrale 24 maggio 1915 poi divenuto Liceo socio-psico-pedagogico con la denominazione di Liceo Valli (aggregato al Liceo Classico di Barcellona Pozzo di Gotto – Me), luogo di bei ricordi e tra questi non posso non citare la mia cara professoressa Giuseppina Lanza e il prof. Francesco Laudani.

Nel settembre del 1997 decisi di entrare nel Seminario Arcivescovile di Messina (Giostra), ove mi formai spiritualmente sino al 2001, data ove chiesi all’Arcivescovo Giovanni Marra un periodo di riflessione che a oggi ancora perdura. Nel mese di ottobre 1997 diedi inizio al mio cammino universitario presso l’Istituto Teologico San Tommaso di Messina (aggregato all’UPS di Roma), dove conseguì il grado accademico di baccelliere in teologia (5 anni di studi); nel 2009, dopo un periodo di riposo, conseguì la Licenza in Sacra Teologia con Specializzazione in Teologia Catechetica (altri 2 anni di studi pontifici) e sempre nel medesimo anno completai gli studi di bioetica e sessuologia, che avevo intrapreso precedentemente, sempre presso il medesimo Istituto, conseguendo il Master di II Livello in Bioetica e Sessuologia (con lode accademica). Nell’autunno 2009 decisi di continuare la mia carriera di studente universitario e mi iscrissi in Scienze dell’Educazione e della Formazione presso l’Università degli Studi di Messina ove conseguì la Laurea di I Livello nel marzo 2011. Nel settembre 2011 mi iscrissi alla Laurea Specialistica in Scienze Pedagogiche che completai nel luglio 2013 raggiungendo la Lode accademica. Nel settembre 2014 decisi, ancora una volta, di non dare fine alla mia ormai longeva carriera di studente universitario e così mi iscrissi al Dottorato di Ricerca in Pedagogia Sociale Interculturale presso la Facoltà di Scienze dell’Educazione e della Formazione dell’Università Pontificia Salesiana in Roma ove ancora oggi continuo la mia Ricerca Scientifica.

La mia esperienza amministrativa e politica, come accennavo sopra, ha avuto inizio nel maggio 2007 dove ebbi, con enorme successo di innumerevoli voti, la possibilità di diventare Consigliere Comunale e dopo qualche mese Assessore ai BB.CC.AA. del Comune che mi ha visto crescere e che mi ha dato la prima formazione socio-culturale. Dopo una pausa di 2 anni e cioè dal 2009,- data ove venni defenestrato dall’incarico di Assessore ai BBCCAA,- sino al 2011, periodo che mi ha visto nuovamente alla carica, costituendo un nuovo gruppo politico denominato “La nuova Mazzarrà”, che dopo un anno e precisamente nel maggio 2012 mi ha visto Sindaco della ridente “Culla del vivaismo agrumicolo”.

L’otto settembre 2015 la mia persona ha subito una misura cautelare che mi ha portato nelle carceri di Gazzi in Messina sino al 25 settembre dello stesso anno e dal 25 settembre 2015 al 31 gennaio 2016 ho vissuto il mio periodo di arresti domiciliari presso la mia abitazione di via Roma 4 (Comune di Mazzarrà). Un periodo di “nascondimento dell’essere” come affermava il filosofo tedesco Martin Heidegger che dura tutt’oggi. Essendo di parte voglio fare solo un piccolo accenno a tale “Historia Calamitatum”. Da sindaco, all’improvviso, mi sono visto accusato di presunto peculato da parte dello pseudo sagrestano della parrocchia del mio paesello, il quale a sua volta era lui stesso indagato di appropriazione indebita di somme prelevate dal conto dell’anziano parroco. Una storia lunga e distorta, che sicuramente non sa di presunto peculato ma solo di appropriazione indebita e sicuramente non da parte mia, comunque alla Legge italiana è bastata l’imponente e seria accusa da parte di uno pseudo sagrestano per incarcerare e destituire un sindaco dalla fedina penale immacolata, che in 37 anni non aveva mai avuto alcun problema con la giustizia e che si era sempre distinto per la propria correttezza e alta moralità. 

Andiamo al mio impegno professionale: nel luglio 2009 ho svolto il ruolo di Consulente per le attività sociali, culturali e promozione turistica del Comune di Basicò (Me); nel giugno 2011 sono stato nominato dall’onorevole Peppino Buzzanca, esperto del Sindaco di Messina per la consulenza nelle politiche sociali con particolare riguardo alle diversabilità e alla prevenzione del disagio giovanile. Sempre nello stesso anno ho fatto parte del Consultorio Familiare dell’AIAS di San Filippo del Mela (Me) e di Tremestieri (Me). Nel febbraio 2012 ho amministrato l’IPAB Fondazione “Barone Ignazio Foti” di Basicò (Me) con il ruolo di Presidente del CDA. Nel maggio dello stesso anno ho amministrato il Comune di Mazzarrà S.A. (Me) con il ruolo di Sindaco. Nel novembre 2014 ho insegnato filosofia, psicologia e scienze umane nel Liceo “Elio Scibilia” di Capo d’Orlando (Me), mentre nell’agosto 2015 ho diretto come pedagogista il Centro Minori Stranieri non accompagnati “Sebastiano Rossello” dell’Istituzione Comunale del Comune di Fondachelli Fantina (Me). Nel marzo 2016 ho svolto il ruolo di pedagogista “Operatore per l’infanzia” presso la Cooperativa Amanthea di Caccamo (PA), Servizio Spazio Gioco nei Comuni del Distretto Socio Sanitario 28.

Nei tanti impegni sociali, culturali e politici, ho conosciuti ministri della nostra Repubblica come Giorgio La Malfa del PRI, che mi ha visto responsabile a livello giovanile dello stesso PRI e Gianfranco Miccichè di FI, partito che ancora oggi mi vede tesserato. Non nascondo che uno dei miei momenti più belli a livello politico è stato il primo incontro con il Presidente Silvio Berlusconi, avvenuto nell’agosto 2014 e un secondo incontro che mi ha visto a cena con lui nel settembre del medesimo anno. Oggi nonostante la mia giovane età penso di aver fatto delle esperienze assai importanti sia a livello umano, che culturale, oltre che politico-amministrativo. Il mio essermi assai esposto ha sicuramente suscitato molta invidia sia a livello locale che nazionale e ciò mi ha procurato molti fastidi, che spero di potere lasciare alle spalle come dei giorni di tempesta che promuovono sempre l’arcobaleno, il quale ci fa sempre rinascere e gioire delle bellezze del creato e che sovente la vita ci riserva. In conclusione, non posso non ammettere di aver fatto parte di due Logge massoniche a livello nazionale e che prima di diventare sindaco presentai le dimissioni perché non volevo che sobillatori potessero usare la mia appartenenza a tale associazione per scopi e fini dannevoli verso la mia persona e verso la medesima associazione. Considero l’esperienza massonica come positiva a livello culturale e umano, ma la mia forte fede cristiana-cattolica e la mia grande simpatia per la Chiesa e il Vaticano-, che mi ha visto donare una gigantesca pianta di arancio a Papa Benedetto XVI che ha interrato nei Giardini Vaticani, accanto all’ulivo del Primo Ministro d’Israele Benjamin Netanyahu-, fa sì che consideri tale esperienza come qualcosa da non rifare anche perché la considerazione dei massoni nei confronti dei non appartenenti alla obbedienza è sempre stata per me come qualcosa di negativo e mi spiego meglio: considerare i non appartenenti all’obbedienza massonica profani, mi ha fatto sempre riflettere sulla fratellanza universale e sulla considerazione della fratellanza cristiana che appunto considera tutti fratelli e figli dello stesso Padre, senza alcuna distinzione tra profani e appartenenti ad obbedienza, sette, associazioni, club, ecc.

Oggi spero di potermi ancora mettere a disposizione della collettività e di promuovere la mia passione per la poesia, l’arte, la musica, il teatro, la lirica, la fotografia, la pittura, il giornalismo, l’antiquariato, i veicoli storici, gli animali, la natura e di dedicare agli altri, e in special modo ai più deboli, il mio tempo, dando così un senso pieno alla mia vita.

Nell’attesa di vivere il “disvelamento dell’essere”, auguro a tutti i miei lettori che la vita ci possa sorridere sempre e che il buon Dio non distolga mai da noi tutti il suo premuroso e vigile sguardo!

Ad majora Dei gloriam!!!

Salvatore Bucolo

Info:

http://www.salvatorebucolo.it
https://www.facebook.com/dr.salvatorebucolo
https://www.facebook.com/prof.salvatorebucolo
https://www.facebook.com/SalvatoreBucoloEducational
https://twitter.com/Bucolo78
https://www.instagram.com/salvatorebucolo/
https://www.youtube.com/channel/UC6RJSRCdQRVbRZSJEQCul7w

E-Mail: salvatorebucolo@hotmail.it
Cel. 389.9738586 TEL e FAX 0941809085

Phone: +39 0941 809085
Fax: +39 0941 809085
Mazzarrà Sant’Andrea, Messina, CAP 98056, Italia – Sicilia
Via Roma N° 4